Notice: Undefined index: options in /home/customer/www/exquisitobox.com/public_html/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/theme-builder/widgets/site-logo.php on line 192
Paccheri e ragù di pesce spada - Exquisito
× test

★★★★★

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Paccheri e ragù di pesce spada

Un piatto di pasta imperdibile, squisito connubio tra i nostri paccheri di grani antichi siciliani e il nostro sugo di pesce spada.
Cosa troverete:

  • 1 x 500g Paccheri di grani antichi siciliani
    (paccheri di grani antichi siciliani)
  • 1 x 300g Ragù di pesce spada
    (ragù di pesce spada)
  • 1 x 250ml La Mora olio extra vergine di oliva
    (olio extra vergine di oliva biologico La Mora)

26.00

LOCAL
ARTISAN

KNOWLEDGE
QUALITY

LUXURY
CARE

SUSTAINABILITY
RESPECT

Sai che

I grani antichi siciliani sono una serie di 52 varietà di grani duri e non duri che si affermano come autoctoni della Sicilia. Tumminia, Russello, Senatore Cappelli, Perciasacchi e Maiorca, grani dal sapore genuino ma con caratteristiche e proprietà diverse. Il termine “antico” è abusato. Ha, infatti, una connotazione più commerciale che reale, perché le cosiddette varietà antiche sono piuttosto grani la cui coltivazione risale a più di un secolo fa, cioè prima che avvenissero le modificazioni genetiche che caratterizzano i grani moderni. Si tratta di grani che sono in gran parte scomparsi perché poco adatti alla coltivazione intensiva con processi meccanizzati e ampio uso di fertilizzanti, e con rese per ettaro inferiori rispetto alle colture di grano più diffuse oggi. Il loro adattamento al clima e ai terreni in cui si sono sviluppati rende i grani antichi facili da coltivare senza l’uso di pesticidi, fertilizzanti ed erbicidi. Non hanno sostanzialmente alcun impatto ambientale perché, senza l’uso di queste sostanze, il suolo e le falde acquifere rimangono inalterati. La loro coltivazione è quindi naturalmente sostenibile.

Grani antichi

A causa dell’altezza e delle dimensioni dei semi, il grano antico non è adatto alla raccolta meccanizzata, spingendo gli agricoltori a scegliere metodi di raccolta più artigianali e rispettosi della natura.

Le farine ottenute da questi grani sono perfette per pane, pasta, pizza, dolci e conferiscono a questi prodotti una consistenza, un aroma e un aspetto più ricchi e particolari rispetto a quelli ottenuti con farina di grano 0 o 00.

Sono grani estremamente digeribili, con un grande potere nutrizionale e ricchi di proteine. La farina ottenuta è meno raffinata e ha un indice glicemico più basso. Questo rallenta la velocità con cui gli zuccheri entrano nel flusso sanguigno, facendo sì che la glicemia salga e scenda lentamente. In questo modo, sentiamo la sazietà più a lungo ed evitiamo l’insorgere della fame. Questo cereale è ottimo anche per il suo basso contenuto di glutine, che lo rende perfetto per evitare le intolleranze.

10 consigli utili per una cottura ottimale della pasta:

  1. mettere abbondante acqua nella pentola. Il rapporto tra acqua e pasta deve essere di 10:1, cioè per ogni 100 grammi di pasta si deve calcolare 1 litro di acqua. L’acqua di cottura della pasta può essere riutilizzata per deglassare i piatti e pulire gli utensili da cucina o per innaffiare le piante.
  2. non riempite la pentola d’acqua fino al bordo: per evitare che il liquido fuoriesca durante la cottura, riempitela d’acqua fino a 2/3 della sua capacità.
  3. La pentola deve essere coperta con il coperchio mentre l’acqua arriva a ebollizione: bollirà più velocemente.
  4. La pasta deve essere gettata nella pentola solo quando l’acqua inizia a bollire.
  5. Quando si butta la pasta, ricordarsi di togliere il coperchio: la pentola va tenuta scoperta.
  6. Il sale va aggiunto quando l’acqua raggiunge il bollore. L’aggiunta di sale grosso da acqua fredda non solo ritarda il raggiungimento dei 100°C, ma potrebbe lasciare un retrogusto ferroso alla pasta. La dose generale di sale consigliata è di 7 g per 100 g di pasta. Tuttavia, è bene sapere che più a lungo la pasta deve cuocere, meno sale si dovrebbe usare.
  7. La pasta deve continuare a bollire vigorosamente e non deve perdere il bollore. La fiamma deve inoltre rimanere sotto il fondo della pentola e non raggiungere i bordi.
  8. La pasta deve essere mescolata spesso durante la cottura per evitare che si attacchi.
  9. I tempi di cottura sono assolutamente indicativi per la pasta artigianale. Si consiglia di assaggiare la pasta durante la cottura: se è al dente, è cotta.
  10. Il condimento deve essere scelto in base al formato di pasta e la pasta deve essere saltata nel sugo prima di essere servita.Pasta lunga?Scegliete sughi liquidi e cremosi. Pasta corta e media? Si sposa bene con sughi più densi.

Paccheri e Ragù di Pesce Spada

Paccheri ai grani antichi
semola di grano duro (varietà di grani antichi), acqua.

Ragù di pesce spada
salsa di pomodoro 45%, pesce spada 35%, melanzane, uva sultanina, pinoli, cipolla, menta, olio d’oliva, sale, pepe nero.

La Mora olio extra vergine di oliva biologico
olio extravergine di oliva biologico, blend di cultivar Moresca 80% e Nocellara del Belice 20%.

Paccheri di grani antichi
energia 1459KJ – 344 kcal / grassi totali 2,39g di cui grassi saturi 0,34g / carboidrati totali 69 g di cui zuccheri 0,15 g / fibra alimentare 4 g / proteine 13,5 g

Ragù di pesce spada
energia 442KJ – 102 kcal / grassi totali 46,8 g di cui grassi saturi 1 g / carboidrati totali 6,3 g di cui zuccheri 1,8 g / fibra alimentare 2,6g / proteine 4,8 g / sale 0,7 g

La Mora olio extra vergine di oliva biologico
energia 3700KJ – 900 kcal / grassi totali 6,8 0% – grassi saturi 10,2 % / carboidrati totali 0,2 % di cui zuccheri 0 % / fibra alimentare 0 % / proteine 0% / vitamina E 138 mg / calcio 1,28 mg / ferro 009 mg

Conservare la salsa in un luogo fresco e asciutto a una temperatura di circa 10°. Una volta aperta, conservare in frigorifero e consumare entro 4/5 giorni.

Prodotti correlati

Scopri le box

Rewiews

Start Convertation
1
How can we help you?
Mario
How can we help you?
Ciao come possiamo aiutarti?